Genitori

 

Una giovane coppia entrò nel negozio di giocattoli della città. L’uomo e la donna guardarono a lungo i colorati giocattoli, sia allineati sugli scaffali, che appesi al soffitto, o in lieto disordine sui banconi. C’erano bambole che piangevano e ridevano, giochi elettronici, cucine in miniatura che cuocevano torte e pizze.
Non riuscendo a prendere una decisione, si avvicinò a loro una graziosa commessa.
“Vede”, le spiegò la donna, “noi abbiamo una bambina molto piccola, ma siamo fuori casa tutto il giorno e spesso anche di sera”.
“ E’ una bambina che sorride poco”, continuò l’uomo.
“Vorremmo comprarle qualcosa che la renda felice”, riprese la donna, “anche quando noi non ci siamo … Qualcosa che le dia gioia anche quando è sola”.
“Mi dispiace”, sorrise gentilmente la commessa, “ma noi non vendiamo genitori!”